film CORPO

WATCH TRAILER

DANIELE BALDACCI presents a BLUECINEMATV production

DGC MIBAC “FILM DI INTERESSE CULTURALE NAZIONALE” (DIREZIONE GENERALE CINEMA MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI)

FONDO AUDIOVISIVO REGIONE LAZIO

(REGIONE LAZIO FILM FUND)

1st PRIZE XX “SCRITTURA E IMMAGINE” – “PREMI FLAIANO” INTERNATIONAL FILM FESTIVAL AWARDS

APULIA WEB FEST IFF AWARDS 2019 – OFFICIAL SELECTION

CORPO

a short movie by DAVIDE COLAIOCCO

starring TIZIANA BAGATELLA ( Tiziana Bagatella)

with GIGI GIUFFRIDA ( Gigi Giuffrida)

music by PIER CORTESE

mua GIOVANNA RACIOPPA

editor FEDERICO M.BALDACCI (Federico Maria Baldacci)

vfx MATTEO ACCURSO

direct sound recording STEFANO CIVITENGA

sound editor STEFANO VARINI

script ALESSANDRA ARCIERI, DAVIDE COLAIOCCO

cinematographer DANIELE BALDACCI (Daniele Baldacci Cinematographer)

prod.supervisor ANDREA TINNIRELLO (Andrea Tinnirello)

prod.assistant GIANLUCA TINNIRELLO (Gianluca Tinnirello)

Sinossi: Una donna anziana, ex insegnante e appassionata della Divina Commedia, denuncia il ritrovamento di un cadavere in un vicolo che percorre di notte per recarsi al cimitero, dove è sepolto il marito. Ella racconta del suo vizio di bere, di guardare film horror e della necessità di andare alla tomba del marito anche di notte. Nel corso della deposizione, la donna si mostra preda di allucinazioni visive e olfattive e manifesta comportamenti autolesionistici, oltre a restare vittima di un malore fino allo svenimento. Ne uscirà grazie all’intervento di alcuni paramedici. Una volta rinvenuta, ella accentua i suoi atteggiamenti deliranti e si scopre l’inesistenza del cadavere e la presenza di un interlocutore: uno psichiatra. Ponendo fine a quella che in realtà è una seduta di terapia, il medico le diagnostica la sindrome di Cotard, la patologia che ha portato la donna a credersi morta.

Stato di avanzamento lavori: pronto

finanziato in III sessione 2015 dal MIBACT nella sezione “Under 35 progetti filmici di cortometraggio”

English title: Corpse

Synopsis: An elderly woman, once a teacher and passionate of the Divine Comedy, denounces the discovery of a corpse in an alley that she runs at night to go to the cemetery, where her husband is buried. She tells the cop about her drinking, watching horror films and her need to go to the grave of her husband at night. During her deposition, she undergoes visual and olfactory hallucinations and manifests self-injury, in addition to falling victim to an illness and fainting. She is released thanks to the intervention of some paramedics. Once she revives, she accentuates her delirious attitudes and it turns out that there’s no corpse and the presence of one participant: a psychiatrist. Putting an end to what is actually a therapy session, he diagnostics Cotard syndrome, the pathology that led the woman to believe she herself was dead.

STATUS: ready

WATCH BACKSTAGE