film IL MARE DI GABRIELE

WATCH TEASER

WATCH BACKSTAGE

a movie by Francisco José Fernandez

starring GIANCARLO GIANNINI, GIULIANA DE SIO (voice off)

production Daniele Baldacci – BLUE CINEMA TV

with Ilaria Camplone, Matteo De Angelis, Pier Luigi Guerrieri, Angelo Del Vecchio

music by Kavatic Ensemble

VFX Matteo Accurso

costume designer Elena Di Palma

art director Pina Malandra

make up Paola Talanca

edited by Federico Maria Baldacci

production coordinator Maria Aulicino

production supervisor Andrea Tinnirello

production assistant Gianluca Tinnirello

assistant director Davide Colaiocco

cinematography Daniele Baldacci

based on the novel by Gabriele D’Annunzio – Trionfo della morte

written by Stefano Pomilia, Francisco Jose Fernandez

directed by Francisco Jose Fernandez

format 4K Prores444HQ, Zeiss Ultra Prime Lenses

SYNOPSIS

Una breve ma intensa esperienza immersiva nel molteplice universo del Vate con i suoi labirinti e contraddizioni. Da un lato l’aviatore spavaldo dall’altro l’amante estremo ed appassionato con la ricostruzione di eventi e personaggi offera da studiosi come Tobia Jodice e Paola Sorge, autori di apprezzati libri sul poeta pescarese. Nel ritmo della narrazione oltre alle suggestioni del beffardo Volo su Vienna a distanza di cento anni, l’intento del regista è quello di focalizzare il film sulla tormentata vicenda sentimentale con Barbara Leoni. Un amore documentato da un vibrante epistolario e che ebbe come sfondo anche l’Eremo Dannunziano di San Vito Chietino: qui fra i trabocchi ed un Abruzzo ancora selvaggio il Vate scrisse uno dei suoi più celebri romanzi, Trionfo della Morte. Pubblicato nel 1894 narra appunto dell’amore autodistruttivo fra Giorgio Aurispa e Ippolita Sanzio con evidenti riferimenti biografici sino alla finzione letteraria che porta al suicidio dei due amanti gettandosi dal precipizio dell’Eremo. Nella ricca sceneggiatura di Stefano Pomilia e Francisco J. Fernandez rivivono atmosfere, emozioni e dialoghi sussurati fra il mare e gli uliveti con i ricordi di Barbara Leoni per quell’amore ormai distante negli anni, forse il più importante del Poeta.