The Archivist

Un luogo di memorie, come gli archivi degli ex ospedali psichiatrici, ha bisogno di un lavoro di organizzazione storico-scientifico, socio-economico, politico e progettuale che parta dall’individuazione del luogo fisico, per procedere con la raccolta della documentazione, l’allestimento di un percorso espositivo e di una struttura testuale valida che permetta alle tracce di memoria presenti in quel luogo di poter essere lette e condivise dalla compagine sociale.

Da qui il valore della “documentabilità” di questi luoghi dove si determinano centralità che si manifestano, con tratti inediti, attraverso snodi  dove si incrociano i flussi delle persone, delle generazioni, delle idee e delle diverse esperienze italiane nel campo della produzione della salute mentale; dove si connettono trame e si fa  sentire a casa chi non si riconosce in questi paesaggi perché non ha potuto partecipare a trasformarli né avervi delle relazioni; dove si promuovono l’attenzione alle immagini e alle  rappresentazioni che identificano e connotano questi paesaggi  caratterizzandone la percezione. Articolare storicamente il passato significa “impossessarsi di un ricordo così come balena in un attimo di pericolo”, perché l’immagine del passato emerge dai conflitti del presente e irrompe in esso tra le persone che lavorano “adesso”, nel “tempo-ora”.

Genere: Documentario

Paese / lingua: Italia / italiano

Anno: 2022

Durata: 52’

Formato: HD ProRes, Color

 

Prodotto da Daniele Baldacci per Blue Cinema TV (www.bluecinematv.com)

Interpreti: Alessandro Fabrizi

Con la partecipazione di: Giuseppe Ducci, Leonardo Musci, Sabrina Mingarelli, Enrico Zanalda, Pompeo Martelli

Soggetto e sceneggiatura: Alessandra Arcieri

Regia contenuti multimediali: Edwin A. Francis

Musiche originali: Marco Schiavoni

Direttore artistico: Roberto Disma

Direttore di produzione: Gianluca Tinnirello

Amministratore di produzione: Daniele Tinnirello

Montaggio: Federico Maria Baldacci

VFX: Nina Khaldi

Montaggio del suono: STUDIO COLOSSEO

Regia: Federico Maria Baldacci

Menu