Scopo dell’invenzione è prevedere un procedimento per la realizzazione di un apparato audiovisivo atto alla riproduzione di un soggetto umano simulando la sua presenza nell’ambiente reale circostante l’apparato stesso secondo il brevetto HI® (brevetto italiano numero 0001428984 – HI® marchio italiano registrato presso MISE – UIBM)

Lo stato della tecnica più moderno in termini di riproduzione audiovisiva prevede modalità di visualizzazione tramite apparati sempre più visivamente coinvolgenti e compatti. L’oggetto di brevettazione prevede un procedimento che propone come risultato la percezione visiva di un soggetto umano (o qualsiasi altro oggetto) riprodotto come se fosse presente nell’ambiente reale in cui l’utente e l’apparato di visualizzazione sono collocati per aumentarne il coinvolgimento visivo. L’invenzione costituisce un cambiamento paradigmatico nella storia del rapporto utente, tecnologia e ambiente culturale, attraverso l’implementazione di scenari basati su avanzate tecnologie, armonizzate con l’essere umano e il sito ospitante. Nello specifico, l’invenzione prevede una modalità multiculturale di interazione tra uomo e soggetto/oggetto virtualizzato con la possibilità del sistema di percepire la presenza singola o multipla degli utenti e la loro prossimità ad esso, la possibilità di capire la nazionalità del visitatore e calibrare le risposte verso un’interazione speech recognition della lingua della nazionalità, possibilità del sistema di capire l’età dell’utente e attivare una modalità congrua di esposizione delle informazioni richieste, possibilità di fruizione contemporanea con più utenti. L’invenzione consente l’accessibilità a tutti i potenziali fruitori, infatti, può essere proposta un’interfaccia visiva nella lingua dei segni (LIS) ed un traduttore simultaneo dal linguaggio verbale a LIS.