L’installazione Museum in a Box per il progetto Sistema in Festa del sistema museale PRE.GIO, si caratterizza per un doppio livello d’interazione, analogico e digitale, in cui la componente tecnologica si attiva grazie ad una semplice azione umana, come quella di aprire una scatola o di rivolgere una domanda.

L’installazione sarà costituita dal sistema olografico HI®-Human Interface e software OLOS® (tecnologie brevettate) e da 5 museum box, una per ogni museo della Rete: le scatole saranno appositamente progettate per ospitare al loro interno da 3 a 5 oggetti precedentemente selezionati con i curatori dei musei.

Gli oggetti, vincolati al fondo della scatola e non removibili e dotati di sensoristica di ultima generazione, saranno rappresentativi non solo delle diverse collezioni ma anche del territorio cui appartengono o a cui fanno riferimento. Potranno essere riproduzioni, originali o appositamente raccolti e/o realizzati dal museo per l’occasione.

Tutte le scatole avranno uguale forma e dimensione ma saranno caratterizzate esternamente dall’applicazione di un elemento simbolico per distinguerle e incuriosire il pubblico.

La realizzazione dei contenuti del progetto Museum in a Box sarà affidato a Sara Meroni e Silvia Marcante della RATAPLAN, mentre la regia cinematografica dei contenuti sarà realizzata da Stefano Anselmi.

Lascia un commento